• patriziapiccin

Immagini dall'abitare

Laboratorio artistico sui luoghi che abitiamo


Il rapporto che ogni essere umano instaura con l’ambiente in cui vive, privato o pubblico, non è riducibile a un mero rapporto di funzionalità, necessità o uso, ma è in primo luogo un continuo processo affettivo di costruzione e rielaborazione di significati personali e sociali, che nel tempo concorrono alla formazione di un legame invisibile ma indispensabile, mutevole anche se perenne, con lo spazio ce ci accoglie e ci ospita, e permette la nostra stessa possibilità di esistenza.

In questo laboratorio, attraverso materiale visivo (immagini di repertorio, fotografie personali, produzioni artistiche), si indagano le trasformazioni intercorse nel modo di vivere e percepire il rapporto con l’ambiente prossimo e l'ambiente più ampio; come nel tempo, e nella storia privata e sociale di ciascuno, si siano modificate le relazioni di prossimità e di comunità, quindi il senso di appartenenza; e quanto “l’abitante” sia consapevole del potere che agisce, o subisce, nelle dinamiche tra sé e l’esterno. Infine, sulla base di quanto emerso, spostando lo sguardo in avanti, si esplorerà la dimensione immaginativa e del desiderio, chiedendosi che cosa, e come, vorremmo che fosse il nostro abitare insieme lo spazio, e il costruirne legami.

L’utilizzo del codice visivo e delle rappresentazioni iconiche, permette di muoversi in maniera più libera e autentica nel campo di indagine e rendere visibile una dimensione più personale e significativa, che è quella dell’immaginario. La realizzazione di un’opera collettiva, attraverso il materiale visivo utilizzato e prodotto durante il laboratorio, sarà testimonianza – e principio – del filo che ci lega nel tempo e nello spazio come abitanti della stessa casa.


"Immagini dall'abitare" nasce in collaborazione con con Kilowatt Bologna e Le Serre Dei Giardini Margherita, all'interno di Resilienze Festival, per esplorare il rapporto che abbiamo con i luoghi che abitiamo. Per capire come ci poniamo all'interno dei luoghi che fanno parte della nostra quotidianità; come ci fanno stare e cosa ci fa stare bene. Un laboratorio, attraverso lo strumento dell'arte visiva, per prendere consapevolezza dei nostri desideri e della nostra possibilità di azione e di cambiamento, ma anche della responsabilità che abbiamo verso i luoghi che ci ospitano.

Un'esperienza per provare a costruire e vivere luoghi in condivisione e armonia.






Didascalia


22 visualizzazioni